Oh mia mente, mio cuore

Se potessi dire le ragioni del cuore andrei lontano sarei già lontano se potessi dire le ragioni del cuore saper dire le ragioni del cuore per andare lontano le ragioni del cuore ma per dire le ragioni della mente sprofondo nel mare grido chiamo aiuto invano.

Con il cuore si fa molto con la mente tutto con il cuore tutto con la mente molto senza cuore la mente è dispersa nel bosco e aspetta il cacciatore il cuore pompa erba foglie petrolio alla mente accende il suo furore senza cuore la mente è in un deserto di sabbia sulla mente i pensieri di ferro con garetti feroci lasciano tracce e sono sabbia di vento.

Ma il cuore in naufragio bianco di neve nelle sere d’inverno quando il grande silenzio notturno induce a pensare che la vita è un valzer chiede aiuto alla mente se è giovane ancora alla giovane mente.

E la mente risveglia con un fischio il destino appisolato vicino alle braci di Pinocchio all’erta! bisogna partire correre i mari andare nei cieli profondi.

Così il cuore beve sull’orlo del lago africano dopo la marcia durata cento anni di vita e la mente sorveglia il cuore che sogna i leoni.

 

 

 

 

Informazioni aggiuntive

  • Tipologia di testo: racconti
  • Testata: Agenda Smemoranda
  • Anno di pubblicazione: 1995
Letto 1708 volte