La poesia è una cosa…

La poesia è una cosa…

 

I diari di Hitler (che sono falsi)

la risposta del generale argentino (autentica)

il bambino (orfano di genitori assassinati) che sorride

dalla pagina

di un giornale perché l’hanno venduto a una famiglia

italiana e adesso lo cercano ma non lo possono più trovare

QUANDO ANCH’IO ERO GIOVANE

MOLTO GIOVANE TROPPO GIOVANE AHI!

MIA MADRE COI SUOI LUNGHI VESTITI

I SUOI LUNGHI CAPELLI…

oggi andrò

(essendo un maggio di buona lena e di cielo onesto)

al mare. Mi sveglierò presto.

Andrò al mare

per non lasciarmi sgomentare

dalle cattive notizie.

OGGI NON LEGGERO I GIORNALI

SEMPRE PIENI DI MALI DISGRAZIE MISERIE

Con i piedi fra la sabbia guarderò le formiche

un pezzo di legno sull’onda

lenta gioconda profonda

del mare

ascolterò il vento

SULL’ACQUA DEL MARE HA UN SUONO STRAORDINARIO

QUANDO ARRIVA CON UN PICCOLO GRIDO

SULLA RIVA DEL MARE

COME UN TRENO RAPIDO D’ARGENTO IN

ORARIO A UNA STAZIONE SUL MARE.

I DIARI DI HITLER (FALSI MA POTREBBERO

ESSERE ANCHE VERI)

La risposta del generale argentino (VERA MA NON

POTREBBE ESSERE FALSA)

Il bambino

anch’esso argentino

orfano di genitori ammazzati

sorride dalle pagine di un giornale italiano…

MA OGGI SUL LITORALE (ADRIATICO) ARIA DI FESTA

NEGLI ALBERGHI PIENI

SI MANGIA LA MINESTRA DI GAMBERI

FRIGGONO IL PESCE VERDE NEI RISTORANTI

CON LE PALME DAVANTI

Quando ero giovane

Molto giovane troppo giovane

ahi!

Mia madre diceva che mi voleva bene

E IO NON VEDEVO IL MONDO

NEANCHE LO CONOSCEVO

MA ALMENO SONO STATO

PER UN ANNO FELICE.

Più felice del bambino argentino

che a causa di un generale

sorride dal giornale

e non ha nome

DATO CHE L’HANNO VENDUTO E COMPERATO

SOTTO BANCO

E HA VIAGGIATO FINO ALL’ITALIA

FRANCO DI SPESE POSTALI.

Informazioni aggiuntive

  • Tipologia di testo: poesie in altre pubblicazioni
  • Testata: Desaparecidos. Vite rubate
  • Editore: Graffiti/Roma
  • Anno di pubblicazione: 2002
Letto 594 volte